BENVENUT* A LA CITTÀ DELL’UTOPIA

Nel corso degli anni una serie di associazioni hanno indicato nel Casale il loro luogo di incontro e di progettazione stabile di parte o della totalità delle attività svolte e dei servizi erogati. Davanti a proposte di associazioni, il Servizio Civile Internazionale non si è mai comportato da ente che presta un luogo. Ad ogni proposta è seguito l’avviamento di una sinergia, di un confronto ed una collaborazione sulle progettualità.

 

E’ una ONG riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri e Membro consultivo dell’UNESCO e del Consiglio d’Europa. È un movimento laico di volontariato, presente in 43 paesi in tutto il mondo. Da 90 anni promuove attività e campi di volontariato sui temi della pace e del disarmo, dell’obiezione di coscienza, dei diritti umani e della solidarietà internazionale, degli stili di vita sostenibili, dell’inclusione sociale e della cittadinanza attiva. Alla base c’è un impegno concreto a cambiare situazioni di disuguaglianza, ingiustizia, degrado, violazione dei diritti umani. La filosofia delle attività SCI è da sempre caratterizzata dalla concretezza.

 

  • ASSOCIAZIONI OSPITI

LABORATORIO 53

Nasce nel 2008 dall’esperienza di Medici contro la tortura, all’interno della quale sono nate le nostre attività che poi hanno preso una forma autonoma e indipendente.È un gruppo formato da filosofi, antropologi, psicologi , assistenti sociali, operatori legali, avvocati e mediatori culturali che, in una prospettiva multidisciplinare, offre assistenza e accoglienza ai migranti, richiedenti protezione internazionale e minori. L’associazione è laica e apartitica.

 EDURADUNO

L’Associazione Eduraduno nasce tra le aule universitarie di Roma Tre nel 2007, quando un gruppo di ragazzi/e ha immaginato un evento basato sul modo di “essere educatore” con una vallata di tende colorate e tante persone pronte a condividere una comune idea di educazione immergendosi nella prassi operativa. A partire da questo sogno lo stesso anno é stato realizzato il primo Raduno, accolto con successo da molti partecipanti e realtà del settore e rinnovato per tutte le estati successive. Nel 2009 Eduraduno ha deciso di costituirsi formalmente come Associazione Culturale, rinnovando il suo impegno e ampliandolo ad altre attività: ad oggi, scrive e realizza progetti educativi rivolti a minori e adulti e crea spazi di visibilità per educatori e educatrici attraverso concorsi letterari, pubblicazioni, eventi.

GAS SAN PAOLO 

I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) nascono dall’esigenza di un consumo critico, equo e solidale. Sono formati da un gruppo di persone che decidono di unirsi per organizzare i loro acquisti, privilegiando i prodotti locali della filiera corta e i produttori che garantiscono non solo la qualità, ma anche dignità del lavoro all’interno delle loro aziende. Il GAS San Paolo si costituisce nel 2006, e mette assieme abitanti del quartiere e non che vogliono contribuire tramite la propria spesa ad un modo più giusto ed ecologico. Compriamo assieme una gamma varia di prodotti dall’ortofrutta ai prodotti di pulizia domestica, cercando sempre di conoscere i produttori e selezionando i progetti per la loro sostenibilità.

 Il GAS non è solo un modo diverso per fare la spesa, è la volontà di vivere relazioni e di fare comunità anche tramite il consumo.  Per fare parte del nostro GAS scrivi una mail a  gasutopia.sanpaolo@gmail.com 

 

REPAIR CAFE 

Dal 2019 partecipiamo al movimento europeo dei Repair Café per il diritto alla riparazione, fornendo una sede al gruppo di volontari e riparatori del Repair Café di Roma San Paolo e promuovendo un appuntamento mensile di piccole riparazioni gratuite (piccoli elettrodomestici, elettronica, biciclette) il terzo sabato di ogni mese, nel giorno di mercato t/T. 

 

  • GRUPPI DI LAVORO

Gruppo Genere

Il gruppo genere è nato nel 2019 fra alcune attiviste e volontarie de La Città dell’Utopia dalla volontà di approfondire tematiche legate alle questioni di genere attraverso l’autoformazione e l’organizzazione di eventi aperti e momenti di scambio e confronto, in maniera non didattica ma più informale e, perchè no, anche legata alla modalità del gioco e del divertimento.

Il gruppo è aperto alla partecipazione di tutte, tutti e tuttu, perché impariamo camminando e il campo dei femminismi, dell’ottica del genere verso gli stereotipi, i fatti quotidiani e verso ogni lotta che portiamo avanti, è pressoché infinito. Detto questo, ricordiamo che si tratta di un gruppo antifascista, antirazzista, queer, contro ogni tipo di omobitransfobia.

 

Gruppo Antifascista

In un periodo storico in cui tra la popolazione mondiale atteggiamenti, pensieri e partiti neo fascisti hanno iniziato a prendere piede, all’interno del collettivo della Città dell’Utopia si è sentita la necessità di creare un gruppo di lavoro che affronti questa tematica. Negli anni sono stati fatti eventi che hanno analizzato, con l’aiuto di esperti, questa nuova tendenza. Attraverso presentazioni di libri, incontri con storici e racconti di persone si è parlato del neo fascismo sia a livello mondiale che italiano, creando discussioni che hanno aiutato e aiutano tutt’ora a far conoscere avvenimenti storici e attuali che hanno una matrice fascista.

 

  • RETI 

terra/TERRA

Dal 2006 partecipiamo attivamente al connettivo terra/TERRA, organizzando le attività legate al mercato contadino che ha luogo ogni terzo sabato del mese proprio a La Città dell’Utopia.terra/TERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative.

 

Rete Roma Sud

Fin dal 2009 partecipiamo attivamente alla rete sociale del municipio VIII che mette in connessione singoli e collettivi impegnat* a difesa dell’antifascismo, dei diritti sociali, del territorio.

 

NO TAV 

La Città dell’Utopia ha sempre appoggiato senza se e senza ma la lotta contro il raddoppio della linea ferroviaria Torino-Lione. A Roma, sosteniamo la rete che costruisce solidarietà concreta con il movimento No Tav

 

Restiamo Umani

Nel 2018 nasce a Roma la rete Restiamo Umani con l’obiettivo di lottare contro la chiusura dei porti alle navi che compiono soccorso in mare. Da allora la rete, sempre sostenuta da La Città dell’Utopia, ha portato avanti diverse mobilitazioni e azioni a livello cittadino, per chiedere politiche di accoglienza umane e rispettose della vita delle persone.